un germoglio in fine porcellana svela la preziosità dell’oro, assumendo la lucentezza e l’eleganza della perla, con cui rifiorisce e prende nuova vita il racconto di questa città dal fascino inafferrabile

ispirata al nome di uno dei profumieri più celebri dell’antica Pompei, questa fragranza lega tra loro due storie straordinarie di eccellenza e di passione: la nascita delle Porcellane di Capodimonte e quella del ritrovamento di uno dei patrimoni archeologici più preziosi al mondo

è l’immagine della confezione nella quale è racchiusa la bottiglia, ispirata alle decorazioni del Tablino della Villa dei Misteri, domus pompeiana famosa per gli affreschi dionisiaci, a suggellare la mistica e ancestrale sensorialità di questa fragranza